giovedì 2 settembre 2010

polaroid

nell'ozio estivo mi capita spesso di sfogliare alcuni vecchi album fotografici di famiglia. acconciature diverse, facce oltraggiosamente più giovani e vitali, vestiti dai colori improbabili che torneranno di moda al prossimo rigurgito vintage. e soprattutto tante foto in cui ero bambino. polaroid anni settanta, quelle che bisognava shakerarle per far affiorare l'immagine. mi guardo con uno strano sentimento di distacco: io sinceramente non mi ricordo di essere stato così piccolo, nè che voce avessi o che pensieri mi turbassero. il presente ha spesso la presunzione di ritenersi immutabile, sia verso il futuro che verso il passato. per cui mi illudo di essere stato sempre adulto così come sono ora, forse per augurarmi di restarlo per sempre.

9 commenti:

  1. A corredo di questo post avresti dovuto pubblicare una delle polaroid citate che, a mio parere, sono sempre una piccola opera d'arte, unica e mai più replicabile :)

    RispondiElimina
  2. Non c'entra un cazzo, ma il tuo post mi ha fatto venire in mente che i prossimi adulti si rivedranno bambini non su polaroid sgualcite ma sugli album di facebook. E mi è venuta l'angoscia. (Bel post, comunque).

    RispondiElimina
  3. Tu pensa... Io l'esatto contrario. Guardo le polaroid e dico: "Eccomi lì!" guardo lo specchio e dico: "?"... Il giorno che realizzerò di essere adulta probabilmente sarà troppo tardi.

    RispondiElimina
  4. @ larvotto
    sulle foto sono troppo anni '70. sembro uno dei bee gees a tre anni.

    @ duralex
    in realtà c'entra. la foto "antica" era comunque un oggetto, per questo portatore di quella che benjamin definiva 'aura'. (sono riuscito ad annoiare me stesso, figurati)

    @ vaniglia
    ti senti sempre di cinque anni? spero tu non ti nutra ancora con i nipiol...

    alessandro

    RispondiElimina
  5. Facciamo otto... E, no, non mi nutro di nipiol (ma perchè non mi sono mai piaciuti, mica per altro)

    RispondiElimina
  6. sono stato sempre curioso di sapere l'effettiva ricetta dei nipiol. è molto probabile che contenessero anche carne tritata, uova, storione affumicato, involtini lardellati... avevano un peso specifico elevatissimo e dieci biscotti davano un apporto di calorie che bastava fino alla pubertà

    RispondiElimina
  7. Ok... Ora capisco perchè non mi son mai piaciuti...

    RispondiElimina
  8. bastava spalmarci sopra la maionese...

    RispondiElimina
  9. le polaroid hanno un fascino speciale. non credo passerà mai l'amore che provo nel guardarle...

    RispondiElimina